Skip to main content

Le etichette per cassette postali sono un elemento identificativo fondamentale: sapere cosa ci va scritto non è l’unico dettaglio

Le etichette per cassette postali rappresentano un elemento essenziale per una corretta identificazione e consegna della corrispondenza. Realizzate con materiali resistenti e adesivi di alta qualità, queste etichette garantiscono un chiaro e duraturo riconoscimento del destinatario e della sua cassetta per la posta personale. Grazie a un design standardizzato e leggibile, consentono ai corrieri e ai portalettere di individuare facilmente a chi destinare i recapiti, riducendo gli errori di consegna e garantendo un servizio efficiente. Sono disponibili in diverse varianti, in grado di adattarsi alle diverse tipologie di cassette postali presenti sul mercato e ai gusti personali, pur sempre rispettando qualche regola. Insomma, investire in etichette di qualità è fondamentale per un flusso postale fluido ed efficace.

Etichette per cassette postali: cosa dice la normativa

Prima di parlare di personalizzazioni e tipologie di etichette per cassette postali, va segnalata l’esistenza di un regolamento che stabilisce alcune regole circa la collocazione delle cassette per la posta, la loro dimensione e altri dettagli.

Si tratta della normativa italiana per le cassette condominiali del Ministero delle Comunicazioni che si riferisce al Decreto Ministeriale del 09 Aprile 2001, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.95 del 24/04/2001.

Quanto stabilito, in seguito, è ribadito dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 1 ottobre 2008 e dalla successiva delibera del 20 giugno 2013 da parte dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni.

Ebbene, riguardo alle etichette per cassette postali, cosa dice la normativa? Ne stabilisce le dimensioni, che devono essere di 60 mm x 15 mm, e il posizionamento, di solito al centro della cassetta, tra i 700 mm e 1700 mm.

normativa etichette per cassette postali

Cosa scrivere sulle etichette per cassette postali?

Sempre la normativa asserisce che una cassetta per la posta deve recare ben visibile il nome dell’intestatario, scritto con caratteri perfettamente leggibili. Allora, cosa scrivere sulle etichette per cassette postali?

In caso di abitazioni singole è sufficiente riportare il cognome del proprietario (o dei proprietari), mentre nei grandi condomini è consigliato aggiungere il nome, per cercare di evitare casi di omonimia. Aziende e uffici, quindi, dovranno mettere un’etichetta con la denominazione della loro ragione sociale.

La responsabilità della corretta identificazione della casella postale è del tutto personale e non può essere attribuita al condominio.

cosa scrivere sulle etichette

Le etichette per cassette postali Ravasi

L’azienda Ravasi vanta una pluriennale esperienza nella produzione di casellari postali, armadietti, cassette di sicurezza e molto altro ancora. In particolare, le etichette per cassette postali Ravasi presenti su gran parte dei prodotti nel loro catalogo, si distinguono per essere montante internamente, secondo un sistema anti-vandalismo.

Tali specifiche tecniche sono disponibili sia per le cassette postali da esterno, sia per quelle da interno, condominiali e singole. Inoltre, per le cassette postali di legno è anche prevista un’elegante finitura in ottone della cornice dell’etichetta stessa, che rende l’accessorio ancor meglio adattabile a contesti architettonici storici ed edifici antichi.

Eventuali personalizzazioni, nel rispetto della normativa vigente, si possono richiedere contattando l’azienda Ravasi.

Leave a Reply

close-link